L’Anello Mancante

Caratteristiche dei generi Australopithecus e Homo: cervello evoluto, mani agili, posizione eretta

MILANO – Due milioni di anni, per la precisione 1.997.000. È l’età delle ossa di uno scheletro di Australopithecus sediba ritrovato in Sudafrica e di cui è stato pubblicato lo studio su Science. Secondo Lee Berger dell’Università di Witwatersrand si tratta della prova di uno dei primi rami evolutivi del genere umano. «Penso senza dubbio che questo sia lo scheletro più completo dei primi esseri umani mai scoperto. Dobbiamo riscrivere interi libri di testo» ha detto lo studioso sudafricano. Le ossa vennero ritrovate nel 2008 nella grotta di Malapa, nei pressi di Johannesburg, da Berger e da suo figlio Matthew, 9 anni, e rappresentano uno scheletro con ossa di varie parti del corpo dalla testa ai piedi, il quale combina le caratteristiche dell’Australopithecus e del primo genere umano Homo. Dopo gli scavi sono stati rinvenuti cinque individui in perfetto stato di conservazione, tra i quali un bambino. In tutto le ossa ritrovate sono 220.

E allora, prima che riscrivano “interi libri di testo” vorrei scrivere anche la mia sull’argomento e dire che l’anello mancante è stato ritrovato vicino a dove abito abitualmente (gioco di parole..;)). 

Ne posso anche mostrare un’immagine:

Niente di che, è stato facile, stava in un cassetto a prendere polvere….

Standard

FORZA COCCA, DI’ QUALCOSA!

Sono partito col piede sbagliato con questi post, cose che capitano anche nelle migliori famiglie.
Guardatelo bene o per meglio dire più attentamente, è lui o non è lui?
E’ lui, deciso!
Ma cosa fa, cosa farà mai infilato in quel tugurio maledetto…!

Ok, avevamo detto che sta piangendo, tutto sbagliato, invece è un voyeur attempato.

Ha fatto un buco nel Bancomat e spia di nascosto la gnocca delle impiegate!

Cosa si deve fare con questi pervertiti?

Forza Cocca, dì qualcosa!

Standard

L’Estasi

La Puffetta

La Puffetta (l’unico Puffo Femmina) è un’invenzione del Malefico Gargamella (o Garganella..chissà!) che l’ha creata con  l’unico scopo di infiltrarla come agente segreto nel villaggio dei Puffi per crearvi scompiglio e per capirne i segreti.
Inizialmente era Mora.
E’ stato il Grande Puffo, con la sua magia, a trasformarla da Mora in Bionda facendola diventare un personaggio buono del fumetto. Un personaggio positivo. Corteggiatissima.

Puffabile…

Standard

La Sospensione

Cara lettrice, caro lettore,
in queste ore Wikipedia in lingua italiana rischia di non poter più continuare a fornire quel servizio che nel corso degli anni ti è stato utile e che adesso, come al solito, stavi cercando. La pagina che volevi leggere esiste ed è solo nascosta, ma c’è il rischio che fra poco si sia costretti a cancellarla davvero.
……..
L’obbligo di pubblicare fra i nostri contenuti le smentite previste dal comma 29, senza poter addirittura entrare nel merito delle stesse e a prescindere da qualsiasi verifica, costituisce per Wikipedia una inaccettabile limitazione della propria libertà e indipendenza: tale limitazione snatura i principi alla base dell’Enciclopedia libera e ne paralizza la modalità orizzontale di accesso e contributo, ponendo di fatto fine alla sua esistenza come l’abbiamo conosciuta fino a oggi.
Sia ben chiaro: nessuno di noi vuole mettere in discussione le tutele poste a salvaguardia della reputazione, dell’onore e dell’immagine di ognuno. Si ricorda, tuttavia, che ogni cittadino italiano è già tutelato in tal senso dall’articolo 595 del codice penale, che punisce il reato di diffamazione.
Con questo comunicato, vogliamo mettere in guardia i lettori dai rischi che discendono dal lasciare all’arbitrio dei singoli la tutela della propria immagine e del proprio decoro invadendo la sfera di legittimi interessi altrui. In tali condizioni, gli utenti della Rete sarebbero indotti a smettere di occuparsi di determinati argomenti o personaggi, anche solo per “non avere problemi”.

Continua al link.

http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Comunicato_4_ottobre_2011

Questo Blog è sospeso dal suo sottoscritto editore come gesto di protesta verso il DDL e di solidarietà con Wikipedia…

Saluti

Alex Scantalmassi

Standard

Cane mangia Cane

Risponde un allevatore vietnamita a chi lo intervista sul bracconaggio di cani nel suo Paese:

«È difficile crescere un buon cane – ha detto – e anche io avrei messo le mani addosso ad un ladro se lo avessi avuto per le mani». E al giornalista che gli ha domandato se mangerebbe mai la carne dei suoi cani ha candidamente risposto:
«Se voglio carne di cane io vado al ristorante».

Caspita, mica sono dei morti di fame che si mangiamo un cane cucinato alla belle e meglio….non fa sorridere, è umorismo vietnamita.

Standard

L’Organizzazione Tod’s

Di questa organizzazione fa parte l’Onorevole Rosi Bindi del Partito Democratico in qualità di fiancheggiatrice, e chissà quanti altri. La Bindi, per sua stessa ammissione, rivendica il rispetto che si deve ad ogni fedele fiancheggiatore. Lei compra solo prodotti della Organizzazione Tod’s e vuole che si sappia.
Estrapolo:
 —————–

Rosy Bindi è furiosa con l’imprenditore. «Non si fa in questo modo»,
«Mi rispetti almeno come consumatore. Sarò un’eccezione? Decida». Il tutto mentre indicava le scarpe firmata Tod’s ai suoi piedi.

 ——————-
Ne ha tutte la ragioni, in mancanza di un suo riconoscimento ufficiale rischia di essere processata a fine guerra come collaborazionista, agente infiltrato che ha fatto il doppio gioco.
Che non si dica poi che la Rosi tiene i piedi in due paia di scarpe, ne andrebbe del suo e del nostro futuro.
Speriamo bene.



Standard

IgNobel





Primi classificati:

Le decisioni migliori si prendono a vescica piena, mentre scappa da morire insomma, è stato scoperto che in queste condizioni la decisione è sempre quella giusta.

Premiato anche chi ha previsto la fine del mondo senza averla azzeccata, premiato all’unanimità per acclamazione.

Premiato anche chi ha dimostrato che le aziende ed enti che promuovono il personale casualmente vanno meglio delle altre. Non è stato capito a Stoccolma, questa scoperta meritava non solo l’IgNobel ma anche il Nobel.

Altri vincitori:

MATEMATICA – Premio collettivo per Dorothy Martin, Pat Robertson (famoso telepredicatore Usa), Elizabeth Clare Prophet, Lee Jang-rim, Credonia Mwerinde e Harold Camping. Ognuno di loro ha profetizzato la fine del mondo in date diverse a partire dal 1954 fino al 21 ottobre 2011. In quest’ultimo caso il premio è stato ovviamente consegnato sulla fiducia.
FISIOLOGIA – Per la fisiologia ha vinto uno studio di Anna Wilkinson, Natalie Sebanz, Isabella Mandl e Ludwig Huber che hanno dimostrato che lo sbadiglio non è contagioso tra le tartarughe a zampe rosse (Geochelone carbonaria). Le tartarughe erano un po’ preoccupate, perché appena una sbadigliava le altre scappavano a gambe levate (con lentezza, trattandosi di tartarughe) temendo un’epidemia di sbadigli. Ora sono molto più tranquille.
CHIMICA – Il premio per la chimica se lo sono aggiudicati sette giapponesi che hanno verificato l’ideale densità del wasabi (il tipo di rafano piccante che accompagna il sushi) nell’aria per poter risvegliare una persona addormentata in caso di incendio o altre situazioni di emergenza. In sette per studiare l’allarme al wasabi…
SICUREZZA – Particolare menzione a John Senders, dell’Università di Toronto. Insieme ad alcuni colleghi ha voluto capire in che modo una visiera parasole che cade ripetutamente sugli occhi di una persona interferisce con l’attenzione durante la guida in autostrada. La cavia è ancora – incredibilmente – viva.
PACE – Gli Ig-Nobel hanno anche una categoria destinata a chi promuove la pace nel mondo. Il premio è andato ad Arturas Zuokas, sindaco di Vilnius, capitale della Lituania. Il primo cittadino ha proposto di far schiacciare da un carro armato le auto di lusso posteggiate in sosta vietata. Il sindaco ha poi detto che la sua era solo una provocazione, però l’idea è piaciuta ai giurati del premio.
LETTERATURA – Non poteva mancare una menzione per i lavori letterari. Ha vinto John Perry dell’Università di Stanford per la sua teoria della «dilazione strutturata», secondo cui un «grande trionfatore» deve lavorare sempre a qualcosa di importante e usarlo come modo per evitare qualcosa di ancora più importante. L’ha capita solo lui.
PSICOLOGIA – Trionfo del norvegese Kar Halvor Teigen dell’università di Oslo che ha cercato di capire perché, nella vita quotidiana, la gente sospira. I non premiati hanno tirato un sospiro di sollievo.
BIOLOGIA – Darryl Gwynne e David Rentz hanno verificato che i maschi di una certa specie di coleotteri australiani scambiano le bottiglie di birra vuote per le femmine e si accoppiano con loro. Forse erano già ubriachi prima? Gli studiosi non sanno rispondere.

FISICA – Infine l’ambito premio per la fisica. Se lo aggiudicano Philippe Perrin, Cyril Perrot, Dominique Deviterne, Bruno Ragaru ed Herman Kingma che hanno identificato il motivo per il quale ai lanciatori di disco vengono le vertigini mentre a quelli del martello no. Dipende dal fatto che i lanciatori di disco ruotano di più di quelli del martello. Medaglia d’oro.

Standard